Il ministro delle infrastrutture e trasporti Graziano Delrio, in audizione alla Commissione Ambiente Camera dei deputati, ha evidenziato i punti di forza dell’Ecobonus e del SismaBonus ed ha confermato l’intenzione di stabilizzarli anche nella Legge di Bilancio 2018.

Durante l’intervento, il ministro, ha evidenziato come l’edilizia pubblica nel 2016, abbia subito una flessione di circa un miliardo e mezzo riconducibile sostanzialmente a una depressione degli investimenti da parte degli enti comunali pari quasi a tre miliardi. Questo trend negativo però non ha riguardato il settore privato che invece sta rispondendo bene agli incentivi promossi. Delrio qualche giorno prima, alla conferenza promossa dall’ANCE sull’Ecobonus e Sismabonus, aveva ribadito la necessità di proroga di questi strumenti affermando “Ogni anno si spendono più di 3 miliardi di euro per mettere in ordine i danni da terremoti; adesso mettiamo a disposizione centinaia di milioni per la prevenzione. E’ un fatto culturale e sociale di grandissima importanza”.

A questo proposito il ministro ha ribadito la volontà di dare continuità pluriennale al bonus per la ristrutturazione energetica comprendendo anche quello riguardante l’adeguamento sismico, stabilizzando le misure per  gli interventi di peso come quelli sui condomini, allargando gli sgravi all’edilizia popolare ed estendendo al bonus sismico la possibilità di cessione del credito per gli incapienti alle banche. Altro vantaggio che dovrebbe essere ripreso nella Legge di Bilancio 2018 è quello di rendere completamente detraibile la classificazione del rischio sismico degli edifici, potenziare la politica di bonifica dall’amianto, detrazioni per le spese riguardanti interventi relativi alla sistemazione a verde di aree pertinenziali appartenenti a edifici unifamiliari e condominiali e bonus più appetibili per i capannoni industriali andando ad applicare non più il tetto massimo dei 96mila euro come per i fabbricati ad uso civile bensì conteggiando l’effettiva metratura.

Ricordiamo che grazie al modulo SismoCheck di IperSpace Max 9, è possibile effettuare la classificazione sismica degli edifici secondo l’agevolazione Sisma Bonus, introdotta dal DM 65/2017, che prevede la possibilità di fruire di una detrazione fiscale sugli interventi di adeguamento sismico delle case, degli immobili delle attività produttive e dei condomini.

Scopri come effettuare la classificazione sismica degli edifici.