Dopo aver esaminato le novità delle NTC 2018 sulle strutture in cemento armato, acciaio e opere geotecniche vediamo quelle che sono le introduzioni e le modifiche più importanti per le strutture in legno. Il materiale legno è uno dei più innovativi in ambito ingegneristico e con gli anni, sta trovando largo uso e applicazione nell’ambito dell’ingegneria strutturale. Le NTC 2018 di prossimo rilascio (saranno integrate successivamente dal rilascio della Circolare esplicativa) hanno colmato diverse problematiche delle NTC 2008 soprattutto per gli elementi strutturali lignei.

Le modifiche più significative riguardano il Capitolo 4, 7 e 11 della nuove norme tecniche e sono nello specifico:

  • le azioni di progetto vengono assegnate ad una delle classi di durata del carico e vengono definite le modalità di azione e calcolo del carico da neve q_{sk} al suolo in funzione delle caratteristiche del sito per altitudini di riferimento a_s  maggiori o inferiori a 1000 metri; viene definita inoltre anche l’azione del vento e la durata del relativo carico;
  • modifica dei coefficienti parziali \gamma_m  per le proprietà dei materiali inserendo nella tabella di riferimento, rispetto alle NTC 2008, una Colonna B per produzioni continuative di elementi o strutture soggette a controllo continuativo del materiale dal quale risulti un coefficiente di variazione della resistenza non superiore al 15%. Tale modifiche risultano più rispondenti ed in linea con l’Eurocodice 5;
  • nell’ambito del Capitolo 7, si dichiara esplicitamente che anche le strutture in legno debbano essere progettate con una concezione strutturale in accordo con il comportamento dissipativo (classe di duttilità A o B) o non dissipativo. Inoltre si definiscono meglio quelli che sono gli aspetti concettuali della progettazione ed i fattori di struttura che devono essere opportunamente motivati nella scelta e nel dimensionamento dei collegamenti;
  • i fattori di struttura per le costruzioni in legno vengono allargati anche per pannelli di tavole incollate a strati incrociati, collegati mediante chiodi, viti e bulloni;
  • si obbliga la certificazione obbligatoria per tutti i materiali in legno utilizzati in ambito strutturale e aggiornate tutte i riferimenti alle norme di prodotto rispetto alle NTC 2008. Vengono definite inoltre le modalità ed i compiti del Direttore dei Lavori in merito all’accettazione e l’identificazione di materiale ligneo in cantiere.

Come per le altre classi di materiale, anche per le strutture in legno le NTC 2018 segnano un enorme passo avanti con la definizione di un approccio più in linea con la normativa europea. La pubblicazione postuma della Circolare, darà comunque indicazioni più precise e puntuali su tutti i capitoli menzionati con particolare riguardo per gli edifici esistenti; maggiori precisazioni saranno date in merito agli interventi su costruzioni esistenti in legno e per interventi con il legno su costruzioni esistenti di diverso materiale.

Si ricorda che IperSpace BIM è già compatibile con la bozza delle NTC 2018 e sarà tempestivamente aggiornato non appena vi sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto. IperSpace BIM è il software di calcolo strutturale BIM oriented di Soft.Lab per il calcolo di strutture in cemento armato, acciaio, legno e miste.

Visita www.soft.lab.it/bim per saperne di più oppure contattaci allo 0824.874.392

 

Consulenza continua


Hai bisogno di aiuto o informazioni?
Contatta il nostro team di assistenza
clienti.

Personal Edition

Vuoi provare gratuitamente i nostri software?

Scarica le versioni per uso non professionale:

IperSpace BIM

Monolith 3

Newsletter
Iscriviti per essere sempre aggiornato su offerte, novità software e news tecniche!